SCUOLE. MODULO B: ASINO IN BIBLIOTECA

01.01.2018

Richiedi alla mail: asineria.re@gmail.com le informazioni relative alle uscite scolastiche

Attività letteraria dedicata alla diffusione della lettura e della creatività linguistica

Asini e libri, due elementi meravigliosi capaci di comunciare con linguaggi profondi e accattivanti L'asini lento come il libro saprà accompagnare i piccoli lettori nella magia delle parole

1) ASINO CHI LEGGE letture itineranti Asino chi legge è un originale biblioteca viaggiante a dorso d'asino che si itinera nei luoghi e nei territori attraverso l'utilizzo degli animali in funzione di portatori di libri. Da anni, asino chi legge è presente nei più importanti eventi letterari portando con se la bellezza del linguaggio narrato e l'uso del libro quale strumento educativo per esplorare i linguaggi altri. Una biblioteca che si itinera e si integra col territorio creando una giuntura tra le storie scritte nei libri e i luoghi stessi dove esse vengono raccontate. L'obiettivo delle proposte inserite nel progetto Asino chi legge è quello di valorizzare il libro come strumento polifunzionale creando un insieme di osservazioni in cui i partecipanti apprendono l'utilizzo più completo ed esteso dello strumento di lettura. L'uso del linguaggio narrato si unisce alle diverse forme scritte e l'ambiente naturale diventa così un palcoscenico dove la biblioteca all'aperto si trasforma in un contenitore di emozioni e informazioni.
L'asino, animale lento osserva e pondera il cammino. Rallentando si entra in un ottica si osservazione profonda dell'intorno. E' una forma di linguaggio che permette di capire il territorio dove al lettura visiva del paesaggio assume essa stessa una forma di interazione profonda e fantasiosa. Un asino dotato di basto da trasporto carica i libri che verranno utilizzanti durante l'esplorazione letteraria.attraverso un percorso facile, i partecipanti salgono a turno sugli asinelli dotati di sella. durante la passeggiata vengono effettuate le soste-lettura nei luoghi più suggestivi e adatti al racconto, i libri scelti dal narratore sono parte del percorso che si integra con il paesaggio nel contesto dell'itinerario letterario, che valorizza i diversi aspetti educativi dei libri.

2) LE STORIE DI NONNA ASINA letture in stalla e laboratorio di filastrocche Nonna asina è una vecchia somarella che ospita i piccoli ascoltatori di storie nella sua stalla. Disposti a cerchio intorno all'asina potranno ascoltare i racconti della tradizione popolare e le storie più sconosciute attraverso un dialogo diretto con il narratore. Nonna asina è sempre attenta e ascolta quello che i bambini vogliono raccontare a loro volta. La proposta dedicata ai più piccoli è un esperienza di approccio dolce alla narrazione. L'atmosfera della stalla e i racconti in mezzo agli animali della fattoria crea una situazione che riporta alla lettura tradizionale d'altri tempi,quando la stalla stessa era la biblioteca popolare e le storie fungevano da collante tra le persone. Nonna asina ospita tutti nella sua stalla ma può anche uscirne e raggiungere i bambini nelle rispettive scuole ricreando in loco l'atmosfera contadina

3) LA TENDA DELLE STORIE, una biblioteca insolita nella suggestiva tenda dei nativi americani E' la variante "statica" della biblioteca viaggiante, adatta a coloro che agli spostamenti e alle letture itineranti preferiscono la stanzialità. Una grande tenda a cupola tipica dei popoli nativi americani (wigwam) che può contenere circa 30 ospiti, viene montata e allestita nel luogo prescelto e funge da centro di aggregazione della lettura. La tenda delle storie è un luogo intimo e raccolto dove la magia delle letture si racchiude tra i colori e i giochi tra luci e ombre. Il narratore crea in tal modo un energia profonda con gli ascoltatori, i quali possono interagire, intervenire e farsi interpreti dei linguaggi e delle parole che confluiscono dentro a questo luogo d'incanto. La tenda è un luogo intimo, di raccolta dove la magia delle storie prende forma e sostanza in u contesto di fantasia e empatia.

4) REGGIO EMILIA MERAVIGLIA itinerario del fantastico nella città del Tricolore. Escursione urbana nella città del Tricolore per conoscere un luogo ricco di sorprese attraverso il linguaggio della fantasia. Con un percorso che si itinera tra monumenti e piazze, i partecipanti vengono accompagnati dal "raccontaluoghi" che utilizza il linguaggio della filastrocca. In una vera e propria visita nella fantasia, al città dialoga, si racconta e decodifica l'arte, i monumenti e interagisce con un linguaggio innovativo. La città come luogo di incontri e racconti in cui il camminatore urbano scopre la bellezza del viaggiare fuori dagli schemi consueti.. in questo viaggio , le piazze assumono un aspetto di quadro naif, le architetture vengono smontate e ricostruite. Con un interagire nuovo si impara a trovare l'estetica e la singolarità dei luoghi e paesaggi della città. Reggio Emilia è una città dalle mille sorprese; dalla piazza più piccola del mondo all'uomo con due teste, dal campanile d'oro ai draghi guardiani e le facce mostruose; palazzi sorti e alla rovescia, un pozzo misterioso e tante altre meraviglie. Una passeggiata nella fantasia assolutamente da provare per i curiosi viaggiatori del domani